Quando è sera

 

Quando è sera e il silenzio prevale

sul disordine quotidiano della vita,

io, come un riccio, mi chiudo e raccolgo i pensieri

che poi sfoglio lentamente ad uno ad uno.

 

Mi chiamano per nome, mi prendono per mano,

mi chiedono il perchè del nostro esistere.

 

Ed io , che dico?

 

Non è facile il dialogo con loro,

compagni assidui del mio vivere,

perchè incalzano e spingono a frugare

tra i battiti scomposti del cuore o le pieghe dell’animo.

 

Pensieri che vorrei allontanare, talvolta annullare,

presenti sempre, scomodi burattinai della mia mente.

 

Piera Maria Chessa

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...