Come foglie

Abbandonano i rami

le foglie secche del mio giardino.

Cadono leggere scricchiolando

sulla terra bagnata,

coprendo l’erba lucente di rugiada.

 

Le siepi brillano,

appena scosse dal muso tenero

del cane,

dal volo basso di un merlo

che riposa.

 

Gli anni si allontanano lenti

dalle nostre vite,

e giacciono a terra privi di linfa

già distanti da noi,

ad uno ad uno.

Piera Maria Chessa – "Un ordinato groviglio" –  Il Filo – 2008

2 thoughts on “Come foglie

  1. Sei troppo buona, Luisella, troppo indulgente. Grazie, comunque, è sempre un piacere leggerti. Grazie anche per l’augurio alla “creatura”!
    A presto. Piera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...