Capita

 

Capita

che la roccia stia ferma

ad aspettare l’ultimo raggio

che aliti calore.

Capita

che la roccia sia stanca

di irte pareti irregolari.

Capita

che la roccia si sgretoli

in polvere

e corra verso il mare.

Capita

a volte capita

di vivere o morire di ferite

e la spada del tempo si trastulla

con noi

balocchi acerbi al suo passare.

Ma roccia

polvere o goccia del tuo mare

vita

sei tu che plasmi ogni pensiero.

 

(Jolanda Catalano, La tela di Penelope. Rhegium Julii 2000)

6 thoughts on “Capita

  1. Peccato che Jolanda non abbia un suo blog, ho insistito molto con lei su questo ma…
    Eppure sarebbe un bellissimo dono conoscerla profondamente, apprezzarne i contenuti, lo stile, la ricchezza.
    Grazie, Franca.
    Piera

  2. Carissime tutte,
    grazie per la continua e gentile attenzione verso la mia poesia e grazie anche per l ‘imput che mi date. Ma è un momento che spero sia solo transitorio.
    mille abbracci riconoscenti
    jolanda

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...