Speranza

Nidi vuoti sotto le gronde
un senso di abbandono
deserto nei cieli di novembre
nessun volo.

Grigio ovunque
nuvole come cappe
su di noi.
Siamo in attesa.

Presto arriverà dicembre
mese di annunci
anche di speranza.

Aspetteremo una nascita speciale?

Questo io non lo so
ma forse al bimbo chiederemo
per il mondo la pace.

P.M.C.

Annunci

12 thoughts on “Speranza

    • Perdona il mio ritardo, Franco, sono stati giorni un po’ frenetici…
      Sì, in qualche modo il Natale nel testo è presente, però quando l’ho scritto ho pensato che la stessa natura non era in sintonia con questa festa ormai vicina, e soprattutto non mi piace il clima di profonda violenza che un po’ tutti avvertiamo. Comunque è vero che la speranza non deve mai venire meno.
      Grazie per il commento. Ciao!
      Piera

    • Hai ragione, Gavino, non sono tempi belli questi che viviamo, ne accennavo proprio nella risposta a Franco, caro amico poeta che abita anche lui nella nostra isola, non lontano da qui.
      Però, no, la speranza non devono rubarcela, dobbiamo “nutrirla” con la nostra “resistenza”, cercando di fare quel pochino che ognuno di noi può, con la scrittura, ma anche cercando di vivere con coerenza.
      Grazie.
      Piera

  1. Hai ragione Piera, sono proprio tempi bui. Tantissime notizie di violenza di ogni genere. C’è proprio bisogno di pace e di rinsavimento delle menti e dei cuori. Un abbraccio
    Giovanna

    • Hai detto bene, Giovanna, viviamo “tempi bui”, due parole che generano preoccupazione in chi vorrebbe per tutti maggior serenità. Possiamo solo sperare che qualcosa cambi, proprio come dici, dentro il cuore e la mente delle persone.
      Ricambio l’abbraccio.
      Piera

  2. Mi viene da pensare che se tutti noi esseri umani ci sentissimo pacificati in noi stessi, scacciando le nuvole che spesso ci opprimono, lo saremmo anche con gli altri; ma è un percorso di elevazione del tutto individuale e ci vorrebbe davvero un miracolo per poterci sincronizzare gli uni con gli altri. Non resta che fare del nostro meglio ogni giorno nel nostro piccolo, come hai fatto tu con questa sentita poesia.
    Ciao Piera

  3. Eh sì, il discorso è proprio quello, è una questione di percorso individuale, un cammino che dovrebbe spingerci verso dei progressi continui, anche se piccoli, avere insomma un fine verso il quale tendere, per avere comunque un mondo più “pulito”, per noi ma soprattutto per chi dopo di noi verrà. Ciao, Franca, scusate, tu e Giovanna, il mio ritardo nel rispondervi. A presto.
    Piera

  4. Scusami, Graziella, in questo periodo non riesco a seguire il blog come vorrei, il risultato è che talvolta mi sfuggono i commenti degli amici, come è capitato per te.
    Grazie per la tua visita sempre gradita, ricambio l’augurio, Buon Natale a te e ai tuoi cari.
    Un abbraccio.
    Piera

  5. Passo velocemente per ringraziarti di tutti i commenti accurati con i quali hai onorato il mio blog. Adesso l’ho schermato per concentrarmi su un’altra attività, ma l’anno prossimo tornerò.
    Tanti auguri di buone feste!
    Franca

  6. Cara Franca, leggo il tuo commento con grande ritardo, mi dispiace che chiuda il blog, anche se temporaneamente, sono tuttavia contenta per il tuo nuovo impegno. Aspetto il tuo ritorno augurandoti “buon tutto”, ti ringrazio per le gentili parole.
    Buone festività.
    Piera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...