Mettendo in ordine…

Mettendo in ordine, stamattina, mi è capitato tra le mani un vecchio libro stampato tantissimi anni fa, esattamente nel 1966, l’autore è Albert Schweitzer, medico, teologo, filosofo e musicista, il titolo, Infanzia e giovinezza, la Casa Editrice, Mursia. Mi è venuto da sorridere guardando il prezzo sulla copertina, 800 lire.
Mentre tenevo il libro in mano ne ho accarezzato le pagine ruvide, ne ho percepito l’odore, così coinvolgente, ricco di antico e di ricordi. Un libro per ragazzi, letto a scuola o consigliato vivamente dall’insegnante. Non ricordo bene i particolari, ma molto bene le innumerevoli volte in cui, dopo averlo letto, l’ho nuovamente sfogliato, ripassandone a casa interi brani. Alcuni sono tuttora evidenziati con la matita, con la penna, no, già allora mi dispiaceva sciupare i libri, non rispettarli, tracciavo di lato un leggero tratto, così da ritrovare velocemente le parti che mi avevano colpito.
Alla pagina 95 c’è uno di questi passi, rileggendolo trovo ancora che sia bellissimo, di grande profondità. Voglio condividerlo qui sul blog con chi vorrà leggerlo.
Eccolo.

“Mi sembra che noi tutti viviamo spiritualmente di ciò che alcuni uomini ci hanno dato in attimi importanti della nostra esistenza, attimi che non si fanno annunciare, ma giungono improvvisi e non sono solenni, ma quasi inavvertibili. Talvolta ne avvertiamo l’importanza soltanto nel ricordo, così come ci accade per la bellezza della musica o di un paesaggio. Non di rado dobbiamo ad altri parte del nostro bagaglio di dolcezza, bontà, capacità di perdono, amore per la verità, fedeltà e rassegnazione al dolore, e abbiamo visto in loro queste doti in questa o in quella circostanza. Un pensiero, diventato vita, è entrato in noi come una scintilla, illuminandoci.”

Certo, considerando i tempi in cui viviamo, sembra quasi fuori luogo fare riferimento a un passo come questo, eppure se ci soffermassimo di più proprio su riflessioni di questo tipo, chissà, magari potremmo dare personalmente un minuscolo contributo per provare a modificare un poco questo mondo così “sporco” e così triste.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...