Archivio | aprile 2017

Lo sgomento e il dolore

 

Piangono i bimbi,
le donne e gli uomini feriti
distesi su letti improvvisati
di ospedali.

I corpi e non le bocche
parlano dell’orrore che han vissuto,
non possono le labbra
raccontare l’indicibile.

Solo il silenzio intorno
e la fatica di chi cerca di alleviare
lo sgomento e il dolore.

Poco si potrà fare
in molti andranno via,
e chi rimarrà
ogni giorno dovrà contare
le ferite sulla pelle
cercando di allontanare
gli incubi dalla mente.

Dedicata a tutte le persone innocenti che nei giorni scorsi, in Siria, sono state colpite dalle armi chimiche.

Piera M. Chessa

Annunci