Il lamento del picchio

Mattina avanzata
padroni del bosco
nessuno che passa.
Calpestiamo piano
le foglie secche
sostiamo spesso
ad osservare intorno.

Quanta bellezza
e silenzio e pace!

Farfalle grandi
come mai ne vidi
di un giallo intenso,
nere con chiazze bianche,
sfiorano i nostri visi.
Alberi antichi
alcuni già caduti
uccelli che cantano
di ramo in ramo.

Sfioriamo un tronco
ed improvviso
un pianto disperato
si fa strada.
Guardiamo meglio
ora è facile capire,
alcuni fori rotondi
nella corteccia scura…

Nidi di picchio
esserini spaventati
da passi invadenti
dal correre del cane
dal nostro incauto parlare.

Piera M. Chessa

Annunci
Questa voce è stata pubblicata il 12/06/2017. Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti

2 thoughts on “Il lamento del picchio

  1. In questa passeggiata nel bosco che ho fatto con te si sente tutto il tuo rispetto per il delicato equilibro della natura e tutta la tua amorevolezza per i piccoli esseri che la popolano. Brava
    Franca

  2. Io, nata in un’isola, in qualche modo donna di mare, amo profondamente la montagna, i boschi, per questo cerco di valorizzare in qualche modo anche quella parte di terra sarda poco conosciuta, decisamente molto meno rispetto alle coste. Spesso utilizzo fb per questo, postando fotografie. E talvolta percepisco in molti una certa meraviglia, immaginando una terra carente di verde. Lo dico tante volte, c’è un interno molto bello che merita di essere approfondito anche dai turisti.
    Grazie, Franca.
    Piera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...