Archivio | maggio 2017

C’era una bimba

C’è una bimba che mi osserva
da una foto in bianco e nero,
sta seduta sul ramo di un albero
con lo sguardo incantato.

Tanti anni son trascorsi
uno dopo l’altro, nessuna pausa,
il tempo non si è mai fermato.

Ora son qui a guardare
a ritroso la mia vita,
a capire quanto ho scommesso e vinto
e quanto ho perso.

Tempo di bilanci, di conclusioni,
tempo di lunghe riflessioni.

Piera M. Chessa

Questa voce è stata pubblicata il 31/05/2017. 4 commenti

Sorella

Ritorna improvviso il ricordo
del tuo ultimo sguardo,
sentivo che quello sarebbe stato
l’ultimo nostro incontro.
Un incrocio d’occhi,
il tuo estremo saluto.

E’ trascorso un anno, sorella,
e ti rimpiango,
e ancora tante volte lo farò.
Ma tu rimani in me e con me
qui al mio fianco,
nella parte più intima del cuore,
in quella più nascosta della mente.

Tante cose ci hanno unite,
solo alcune ci han divise,
ma l’affetto provato era profondo
e intreccerà per sempre
le nostre due differenti vite.

Piera M. Chessa

Questa voce è stata pubblicata il 19/05/2017. 4 commenti